Consulenza e trattamenti

Essendo Naturopata, le consulenze che offro alla mia clientela sono in primo luogo nell’ambito della Naturopatia. Diversamente dal medico, il quale dovrebbe curare le patologie, il Naturopata non cura nulla, tanto meno fa diagnosi ma semplicemente aiuta il cliente ad equilibrarsi soprattutto sotto il profilo energetico, partendo dal presupposto che l’essere umano prima ancora di essere un complesso biochimico è un corpo energetico.
La Medicina Tradizionale Cinese ci insegna infatti che tutta la gestione del corpo umano è regolata e controllata attraverso un continuo scorrere di energie nei meridiani energetici che a loro volta gestiscono tutte le funzioni organiche.
Come Naturopata, la mia consulenza include consigli nell’ambito dell’alimentazione volti a correggere scompensi dovuti ad un alimentarsi in modo innaturale e scorretto. Il tutto non secondo le regole della dietetica ma conforme al modo naturale di alimentarsi.
E’ pure possibile che consigli delle tisane, tinture madri o gemmo derivati di piante sempre con l’obiettivo di favorire il riequilibrio energetico.
Infine, se necessario, potrò consigliare l’integrazione di minerali e vitamine al fine di favorire il naturale recupero delle funzioni dell’organismo.
Attingo inoltre liberamente alle mie conoscenze nell’ambito delle 5 leggi biologiche scoperte dal dott. Hamer per aiutare il cliente a capire che le malattie hanno un loro senso biologico. Sono, cioè, dei precisi programmi biologici di cui siamo stati dotati dal nostro Creatore. Tali programmi si attivano come emergenza, nel momento in cui viviamo degli shock biologici.
Hamer con le sue importantissime scoperte nell’ambito della medicina naturale ci aiuta a liberarci dal concetto di malignità della malattia, tanto caro alla medicina ufficiale e a capire pure che batteri e virus non sono nemici da combattere con qualsiasi arma a nostra disposizione, ma anzi lavoratori al nostro servizio per riparare i danni derivanti dall’iperlavoro sostenuto dagli organi durante l’esecuzione dei programmi d’emergenza e per favorire il ripristino delle normali funzioni.
Ruolo del professionista sensato è quindi quello di spiegare la ragione delle infezioni e di tutte le altre ‘malattie’ rispettandone la funzione ed eventualmente aiutare a ridurre la sintomatologia con l’uso di sostanze naturali, cosa che la fitoterapia fa da migliaia di anni.
Ciò che rende particolarmente interessanti e significative le mie consulenze è la Bioenergologia.
Bioenergologia è un termine che ho coniato io per descrivere la comunicazione a livello inconscio e per definire una tecnica, definita appunto metodo bioenergologico, che oltre a renderci consapevoli di tale comunicazione ci permette pure di utilizzarla per indagini energetiche.
Le informazioni così raccolte dall’inconscio del cliente sono particolarmente preziose in quanto ci permettono di attingere alle cause più profonde delle malattie e degli squilibri psichici ed emotivi.
Grazie ai test bioenergologici cerco di rilevare quali shock biologici il cliente ha avuto nella sua vita, se sono rilevanti per l’equilibrio biodinamico dell’individuo e se sono in fase di conflitto attivo o già in fase di risoluzione.
Con i miei test cerco di attribuire ad ogni conflitto rilevato una data precisa e, successivamente, attraverso la cromopuntura vado a trattare i punti memoria di tali eventi conflittuali, punti rilevabili nel piede e nella gamba sinistra.
Con l’utilizzo di penne da cromopuntura che emettono fasci di luce colorata, aiuto il cliente a sbloccare e a portare in risoluzione o a completamento della risoluzione i conflitti biologici rilevati.
Preciso che sia la tecnica bioenergologica sia i dati con essa ottenuti non hanno alcuna pretesa di essere scientifici e tanto meno dimostrabili, in quanto, la stessa comunicazione inconscia avviene a livello di frequenze sottili non rilevabili con gli strumenti a nostra disposizione e pertanto razionalmente non dimostrabile.
Questo non significa che il metodo non sia efficace, anzi. Sia la Bionergologia che la Cromopuntura usata con il metodo bioenergologico si sono dimostrati empiricamente molto efficaci anche in presenza di disturbi importanti.
Aiutare il cliente a risolvere i conflitti in sospeso significa in termini naturopatici aiutarlo a ritrovare l’equilibrio energetico, il ripristino del benessere psicofisico, l’omeostasi.

CONDIVIDI CON

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Chiudi il menu
×

Carrello

bio energologia

Cookie

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento. Se vuoi saperne di più consulta la nostra Politica sui Cookie.